Storia dell’azienda Elpo.

1947
Fondazione

Un'azienda fondata dal signor Pohlin Luis all'età di soli 25 anni nel lontano 1947. Appena due anni dopo la fine della seconda guerra mondiale del 1945.

1952 - 1956
Primi progetti

Oltre all'attività di installazioni domestiche della ditta Pohlin Luis, vengono costruiti i primi quadri elettrici. Iniziano i primi progetti nel campo della piccola industria e del commercio, come la segheria Colleoni a Stegona.

1961
Acquisto di proprietà

La ditta Pohlin Luis acquista la proprietà in via Dante, dove attiva un magazzino e l'officina. All'epoca l’azienda conta 6 dipendenti.

1963
Vendita al dettaglio

Sotto la direzione di Hertha Pohlin viene aperto il negozio di elettrodomestici in via Stazione.

1964
Birfield Trasmissioni Brunico

La ditta Pohlin Luis si fa carico del più grande progetto di costruzione in Alto Adige:  Birfield Trasmissioni a Brunico, un capannone con 20.000 m², oggi GKN Driveline. Al Plan de Corones viene posato il primo cavo di media tensione da 10.000 V.

1968
Prima fiera

Con il negozio di elettrodomestici, Pohlin Luis ha partecipato alla prima fiera commerciale della città di Brunico, (oggi Tip World), nella sala Kolping di Brunico.

1969
Elpo snc

La ditta individuale Pohlin Luis viene convertita in Elpo snc (Elpo sta per Elektro-Pohlin).

1972
Prima espansione

L'azienda inizia ad espandersi. La sede centrale n via Dante viene ampliata con un magazzino sotterraneo di ben 600 m².

1974
Elpo srl

La ditta Elpo snc viene convertita in Elpo srl.

1975
Hans Pohlin

Hans Pohlin entra in azienda poco prima di completare gli studi in ingegneria elettrica. La gamma di prodotti viene ampliata con le divisioni di illuminotecnica, progettazione e costruzione di apparecchi per esterno. Si assume l‘agenzia di 4 note aziende produttrici di apparecchi illuminotecnici.

1978
Grandi progetti

A Luson, in Val di Vizze, in Val Passiria la Elpo rileva 3 grandi progetti di elettrificazione rurale nel settore 20.000/400V.

1980
Apertura di una filiale

Elpo apre una filiale per l'illuminotecnica a Bolzano. L'immobile viene acquistato.

1981
Robert Pohlin

Dopo il diploma come perito elettrotecnico, il servizio militare, uno stage presso la Dehn & Söhne di Norimberga (DE) e 4 anni di lavoro come tecnico di rete presso l'Enel di Bolzano, anche il figlio Robert Pohlin entra in azienda.

1987
40 anni di Elpo

Nell’anno dell’anniversario Elpo conta 25 dipendenti. Viene attuata la La ristrutturazione e l'ampliamento dell'immobile in via Dante. Ora magazzino, officina e ufficio si trovano nello stesso posto.

1987
Ingresso nell'elettronica industriale

Pohlin Robert e Michael Lanthaler si specializzano ella tecnologia di impianti PLC , che consente l‘entrata nel campo dell'elettronica industriale. Il primo quadro elettrico con PLC viene programmato e realizzato per l'impianto di depurazione di San Genesio.

1987
Fondazione della società URBIS

Il figlio Hans fonda la società URBIS srl. Urbis è specializzata nella produzione e distribuzione di illuminazione per esterni; „Arredo Urbano“.

1990
Continua crescita

La crescita continua comporta che la sede centrale dell'azienda in via Dante diventa troppo piccola. La decisione di espandere l'azienda è la logica conseguenza. Elpo si rivolge al Comune di Brunico e alla Provincia Autonoma di Bolzano per chiedere l'assegnazione di un terreno industriale fuori dell'area cittadina.

1993
Assegnazione di terreno industriale

Da parte della Prov. Aut. di Bolzano alla Elpo viene assegnato un terreno industriale di 2.000 m² nella  zona Ovest di Brunico. Inizia la progettazione. Una nuova pietra miliare viene posata.

1994-1996
Depuratore Tobl

L’enorme commessa impiantistica e di regolazione per il depuratore Tobl a S. Lorenzo viene acquisito. L’importa ammonta a 5M€ ed è il progetto più importanti ndella storia dellai Elpo.

1995
Nuova sede Elpo

Dopo 2 anni di progettazione, nel maggio 1995 inizia la costruzione della  nuova sede Elpo in via  J.G. Mahl nella ZI-Owest di Brunico. La nuova costruzione viene completata giá nel dicembre dello stesso anno.

completato già nel dicembre dello stesso anno.

1996
Trasferimento

Durante la settimana di Ferragosto la, Elpo si trasferisce da via Dante nella nuova sede in via J.-G.-Mahl 19. Tutto il personale è coinvolto. Ogni particolare del trasferimento è organizzato in maniera professionale. Ora sono disponibili 2800 m² per ufficio, 500m², per ELEKTRO BAUMARKT  250m², officina 300m², per, area di movimentazione e utensili 150m², per magazzino 1600m².

1997
50 anni di Elpo

Il 30 luglio 1997 viene celebrato il 50° anniversario della società insieme al 75° compleanno del signor Pohlin Luis e l'inaugurazione della nuova sede aziendale in via J.-G.-Mahl 19, insieme ai familiari, ai dipendenti, al sacerdote, al Presidente della Prov.Aut. al sindaco e a noti rappresentanti di politica, di finanza ed economia. Con 52 collaboratori altamente qualificati, Elpo è in grado di coprire quasi tutti i settori specialistici del settore elettrico.

1998
La gamma di servizi è in fase di ampliamento

Elpo non rimane stagnante. L'azienda viene costantemente ristrutturata internamente e la gamma dei prodotti e servizi viene ampliata. Si aggiungono i settori costruzione quadri elettrici, automazione, sistemi di controllo per lattifici manutenzione e reparto progetti chiavi in mano.

1999-2000
ISO 9001:2000

Viene raggiunta la certificazione secondo il sistema di gestione della qualità ISO 9001:2000. Viene creata una stretta struttura interna tra la direzione, i responsabili delle divisioni e i singoli reparti. Adesso la Elpo conta 58 dipendenti.

2000
Bando di gara Ospedale di Merano "REHA

Elpo si aggiudica l'appalto europeo per l‘Ospedale di Merano „REHA“. Volume contrattuale 9M€. Questa è la più grande commessione nella storia dell'azienda fino ad oggi.

2001
Cambio di generazione

Il signor Pohlin Luis si ritira definitivamentelascia finalmente dall'attività operativa e divide il suo patrimonio tra i 3 figli Greti, Hans e Robert. Robert assume la direzione di Elpo, Greti si dedica alla carriera politica e Hans si dedica alla società Urbis.

2001
Formazione in apprendistato

Elpo riconosce il potenziale strategico dei giovani dipendenti. La formazione degli apprendisti è sostenuta in modo massiccio dalla direzione. 21 montatori vengono formati come apprendisti formatori in corsi serali e viene creata una cartella di formazione Elpo separata per tutti e tre gli anni scolastici. Si tengono incontri mensili tra gli apprendisti, i formatori e l'amministratore delegato.

2002
Grandi progetti e parco macchine sostenibile

Per l'azienda Würth di Neumarkt viene costruito il più grande impianto fotovoltaico in Italia con una potenza elettrica di 308kWp, 2.700 unità o 3.400m² di moduli fotovoltaici.

La riduzione delle multe e la sicurezza dei dipendenti sono i fattori più importanti nelle decisioni relative al parco veicoli. I moderni veicoli della più alta classe Euro con localizzazione GPS, sistema vivavoce e airbag sono a disposizione dei dipendenti. Investiamo anche in strumenti manuali pratici ed ergonomici.

2004
Software su misura

Il sistema informatico è rinnovato. Con l'aiuto di una specifica software creata internamente, è possibile sviluppare un software su misura per le esigenze di Elpo, che fornisce un supporto preciso per la pianificazione del progetto, la contabilità dei costi, il processo di cantiere, la fatturazione e il post-calcolo.

2005
Reparto di pianificazione interna

Il mercato si sposta verso gli ordini forfettari. Elpo reagisce con il proprio reparto di pianificazione interno e contemporaneamente la qualifica SOA OS30 viene estesa alla categoria VI fino a 10 milioni di euro.

2006
Giornata della mobilità

La società Elpo partecipa alla diornata della mobilità. 18 biciclette vengono acquistate e messe a disposizione dei dipendenti. In questo modo si liberano i posti auto della nostra azienda, si spostano meno auto, si risparmiano i costi e si riduce il particolato. Elpo è fortemente impegnata nelle energie rinnovabili.

2007
Fotovoltaico

C'è una crescente attenzione per le energie rinnovabili (EER). A tale scopo è stato creato un reparto separato e le vendite sono state estese al Nord Italia. Il fotovoltaico, gli impianti a biogas, le centrali idroelettriche e gli impianti di cogenerazione stanno diventando sempre più importanti. I primi impianti fotovoltaici da 1.200 kWp sono installati per i clienti.

2008
Terreno industriale 5000m²

Forte crescita in Elpo. La sede centrale dell'azienda diventa troppo piccola. Nel sito industriale di 5000 m², recentemente acquisito, viene preso in considerazione un nuovo edificio. Viene indetto un concorso di architettura con 66 partecipanti, dal quale emerge un grande progetto vincitore.
4 responsabili di divisione sono nominati nel consiglio di amministrazione.

2009
Ingresso in EER

Crisi economica mondiale, Elpo è in grado di tenere duro grazie al suo ingresso in EER. Gli investimenti vengono effettuati in 2 parchi fotovoltaici di proprietà con 1MWp.

L'investimento per il nuovo edificio con circa 8 milioni di euro viene rinviato. Viene ampliata la struttura di vendita per l'Alto Adige & Trento e il Nord Italia.

Elpo ha 129 dipendenti.

2010
Parco Solare Sorelle Ramonda

Nonostante la crisi economica globale, Elpo è in grado di tenere duro e vince importanti cantieri di grandi dimensioni come l'Ospedale di Bolzano con 31 milioni di euro e il parco solare Sorelle Ramonda con 27 milioni di euro che è stato realizzato in 7 mesi. 

Diventa necessario l'utilizzo di risorse esterne e l'affitto del padiglione fotovoltaico Marcati. Elpo ha 140 dipendenti.

2011
Technics for energy

Le energie rinnovabili rimangono forti nonostante l'interruzione dei sussidi del GSE. Elpo ottiene la certificazione ISO 18001 per la gestione ambientale. Sono stati effettuati investimenti in 8 parchi fotovoltaici per un totale di 4,8 MWp. 

Elpo rinuncia definitivamente alla costruzione di un nuovo edificio aziendale.

Il logo Elpo viene ampliato con lo slogan "technics for energy".

2012
Elpo Nord

Fondazione di Elpo Nord GmbH a Innsbruck.

"Noi lo sosteniamo personalmente" è ciò che rappresenta Elpo.

2013
Aumento a 155 dipendenti

Il 2013 è stato un anno difficile. Una situazione economica estremamente difficile da gestire, soprattutto in Italia. Il fotovoltaico e il biogas vengono interrotti. Il padiglione fotovoltaico di Marcati è chiuso. Elpo guarda strategicamente al nord e si sta posizionando a livello internazionale. Vengono rilevati grandi cantieri come la clinica per gli incidenti di Murnau, il capannone comunale di Monaco di Baviera per la manutenzione dei treni della metropolitana e la scuola di Freising.

Elpo è guidata dai manager per la prima volta: Steinhauser è GF-TE e Tisot GF-VW. Nonostante la forte recessione e le ingenti perdite finanziarie, l'attività di installazione si stabilizza. Estremo calo dei prezzi, diminuzione del fatturato. Elpo assume 16 nuovi collaboratori e aumenta il reparto di pianificazione. Elpo ha 155 dipendenti.

2014
Elpo Deutschland GmbH

Elpo è fortemente impegnata nella qualità e nell'onestà. I clienti credono in Elpo, soprattutto in questi tempi di difficoltà economica.

Altri progetti ben noti sono realizzati: Loacker Heinfels Werk 2, Swarovski Kristallwelten. Acquisizione di SOA Cat. VIII (illimitato) per OG9 Prod.Anl. + OS30 E-Instal.

Il 24.06.2014 viene fondata Elpo Deutschland GmbH a Monaco di Baviera. Ci sono 165 dipendenti e 45 supplenti esterni. I dipendenti sono impiegati.

2015
Crescita e carico di lavoro

L'attività di installazione è in pieno boom. La conseguente mancanza di spazio nella rivista può essere risolta ottimizzando la logistica e il flusso delle merci.

Anche la produzione di armadietti prescriventi deve essere ampliata.

2016
Espansione della sede centrale della società

La crisi sembra essere lentamente superata. Il mercato e i prezzi stanno lentamente aumentando. Viene istituito il reparto Industria 4.0. La sede centrale di Elpo è aumentata di 2 piani. Sul ponte del parcheggio esterno sono stati costruiti nuovi uffici e una nuova officina di 1050m².

2017
Partner di progetto riconosciuto da Elpo nel settore dell'installazione

La rinuncia all'impegno finanziario attraverso la nuova costruzione nel 2011 e l'investimento nei nostri parchi fotovoltaici stanno dando frutti finanziari. L'economia in generale e il settore automobilistico in particolare sono in pieno boom. Elpo è considerato un partner di progetto riconosciuto nel settore dell'installazione.

I collaboratori sono la grande risorsa di Elpo: "Sono loro a sostenerla personalmente". Questo viene mostrato anche nel primo video immagine Elpo. La formazione continua è una garanzia di competenza e professionalità.

2018
Il riallineamento per il futuro

I registri degli ordini sono pieni. Elpo impiega 165 persone e 50 dipendenti esterni tramite subappaltatori. I reparti interni sono continuamente ottimizzati. Elpo rileva da ABL la distribuzione italiana delle stazioni di ricarica elettrica. Il riorientamento per il futuro è iniziato.

2019
Idrogeno

Elpo partecipa al progetto di ricerca e sviluppo „H2 Knappenhaus“ assieme alla GKN die Brunico. Bellissima esperienza e grande sfida di automazione nel settore idrogeno. Primi ordini H2 a seguire si manifestano.

2020
Pandemia Corona

Fortunatamente Elpo nel periodo pandemia Corona non subisce un decremento ordini. Il settore impiantistico risulta meno coinvolte come il settore turistico ed alberghiero. Il fatturato diminuisce di ca. 12%, nessun problema finanziario.

2021
La nostra visione

Operatore del mercato internazionale come fornitore di servizi elettrici

La nostra visione è quella di affermarci dall'Alto Adige in Italia, Austria e Germania come fornitore di servizi elettrici e di trasformarci in un attore del mercato internazionale.

L'attenzione è rivolta alle persone, all'ambiente e alla qualità.